Consigli pratici per sopravvivere alla fase premestruale

Ed ecco che all’improvviso, mentre tutto il mese sei stata brava, hai mangiato bene, non hai sgarrato una volta, ad un certo punto è come un click, “cioccolato, cioccolato” sembra che il tuo cervello chieda solo questo. Effettivamente in fase premestruale c’è un consumo di magnesio maggiore per cui tutte le donne ne richiedono maggiori quantità, per cui si richiedono alimenti ricchi di tale oligoelemento, ma anche di triptofano, che è un neurotrasmettitore liberato a livello cerebrale per farci sentire meglio e meglio tollerare la fase mestruale, che è un grande dispendio energetico per la donna.

Per cui vorremmo dolci, formaggi, cioccolato, ma ad esempio potremmo ingannare il nostro brain assumendo frutta secca, anch’essa ricca di magnesio, in modo da evitare di perdere i vantaggi sul peso raggiunti durante il mese. 

Quindi sarebbe utile ADOTTARE UN’ALIMENTAZIONE Più SANA, sicuramente ti sentirai meglio. Potrebbe essere necessario ridurre l’introito di sale in questa fase, o assumere alimenti che ne contengono poco, per meglio contrastare la ritenzione idrica.

Quindi, anche se sono una ginecologa e non una nutrizionista, alla base del nostro benessere è sempre l’alimentazione e la giusta integrazione, e mi sento di consigliarvi di mangiare mandorle, noci, semi, avocado, che contengono grassi “buoni” per far star bene mente e corpo. Banane, melone, lattuga e broccoli e cavoli contengono magnesio e vitamine essenziali. E poi le fibre, quindi i cereali integrali che in questa fase possono davvero fare la differenza sul nostro intestino, ricordiamoci sempre molto sensibile alle variazioni dei livelli di estrogeni e progesterone.

ACQUA, sana abitudine quotidiana. so che a volte è difficile idratarsi perché magari non possiamo frequentemente assentarci da postazione lavorativa per andare alla toilette, ma è indispensabile. DOBBIAMO BERE IN QUESTA FASE Più CHE MAI, e ridurre sostanze eccitanti quali caffeina, che peggiora anche la ritenzione idrica.

Se il disturbo più frequente per te in questa fase è proprio la ritenzione idrica allora integra con tisane drenanti, thè verde, tisane drenanti o alla betulla (se non sei allergica). E poi frutti rossi, che variano a seconda delle stagioni dalle fragole alle ciliegie all’uva ai mirtilli, ricchi di flavonoidi quindi utili per tutelare il tono vascolare, ma anche il pesce azzurro è utile a tale scopo con suo alto contenuto di omega 3.

In questa fase del ciclo spesso non richiediamo di allenarci, ma invece provate a vincere la pigrizia e praticatE attività fisica a basso impatto, anche yoga camminate, bicicletta. MUOVETEVI, il movimento è vita da tenere sempre a mente.

A volte nonostante tutte le accortezze, la fase premestruale non si regge proprio e allora confrontati con la tua ginecologa curante su quale integratore può essere adatto a te. Ma ricorda la sindrome premestruale che affligge dal 20 al 50% delle donne in età fertile non ha niente a che fare con la dismenorrea che è il dolore mestruale. Ricordati di indagare sempre se hai dolore e anche se ti senti particolarmente giù in fase premestruale, perché raramente ma in un 5% dei casi esiste una forma di grave di sindrome premestruale, definita disturbo disforico premestruale.

Leave a comment

Chi sono

Sono un medico specializzato in Ginecologia e Ostetricia, mi occupo di procreazione medicalmente assistita, aiuto le coppie a coronare il loro grande sogno di diventare genitori e le donne ad ascoltare e conoscere il proprio apparato sessuale.

Navigazione Veloce

Dottoressa Valeria Valentino © 2022. P. IVA 02357340500. Tutti i diritti riservati. Privacy Policy - Cookie Policy