Contraccezione metodi ormonali, quali sono e la loro efficacia

Con il termine contraccezione si intende l’insieme di metodi e tecniche usati per evitare il concepimento, e quindi una gravidanza. I requisiti di un contraccettivo ideale sono: efficacia, facilità di utilizzo, bassa incidenza di effetti collaterali, minima interferenza con il rapporto sessuale e reversibilità.

I CONTRACCETTIVI ORMONALI SONO UN METODO MOLTO SICURO DI CONTRACCEZIONE MA ANCORA OGGI IN ITALIA SI UTILIZZANO TROPPO POCO, CONOSCIAMOLI INSIEME

Attualmente sono disponibili diversi metodi contraccettivi ormonali

L’Indice di Pearl è il parametro utilizzato per valutare l’efficacia contraccettiva di un metodo ed indica il numero di gravidanze insorte in 100 donne che usano un certo metodo in un anno.

Per ogni metodo più è basso l’indice di Pearl, più il metodo è sicuro.

Le percentuali di rischio di una gravidanza dipendono da come viene utilizzato il contraccettivo, possiamo distinguere tra un rischio associato all’utilizzo comune (che tiene conto degli errori che si possono compiere nell’utilizzo) e utilizzo ottimale (che segue perfettamente le indicazioni del produttore).

Ecco le percentuali per utilizzo comune e utilizzo ottimale per ciascun metodo contraccettivo:

Preservativo maschile 18-2%
Pillola Estroprogestinica 9-0.3%
Minipillola 9-0.3%
Anello vaginale 9-0.2%
Cerotto transdermico 9-0.3%
IUD (spirale) 0.2-0.2%
Iniezioni di progestinico 0.2-4%

Oggi parleremo più nel dettaglio dei metodi contraccettivi ormonali.

La pillola anticoncezionale, anche conosciuta come pillola contraccettiva estroprogestinica o pillola combinata, è sicuramente uno dei metodi contraccettivi più usati. È composta da due categorie di ormoni, gli estrogeni (etinilestradiolo o estradiolo) e i progestinici (DrospirenoneNoretisteroneLevonorgestrelEtinodioloDesogestrelGestodeneNorgestimate) e va assunta di norma per 21 o 24 o 28 giorni consecutivi a cui seguono 7 o 4 giorni o nessuno di sospensione, durante i quali si verifica la mestruazione.

Gli ormoni contenuti nella pillola inibiscono l’ovulazione, alterano la composizione del muco della cervice uterina per rendere meno favorevole il passaggio degli spermatozoi e creano un ambiente sfavorevole nell’utero all’impianto di un eventuale ovulo fecondato.

L’efficacia contraccettiva è molto elevata, ma può essere ridotta in caso di cattivo assorbimento a livello intestinale, di solito dovuto a vomito o diarrea, ma anche per la concomitante assunzione di alcuni farmaci o l’uso inconsiderato di alcolici.

Tra i vantaggi di questo metodo contraccettivo, oltre all’elevata efficacia, c’è la regolarizzazione del ciclo mestruale, la riduzione dei sintomi premestruali, la riduzione del rischio di malattia infiammatoria pelvica, e lo sviluppo di cisti ovariche

Tra gli svantaggi va riportato che non protegge da malattie sessualmente trasmissibili

Va sempre effettuata una accurata anamnesi medica prima di prescrivere una contraccezione ormonale, in quanto alcune donne hanno familiarita’ per patologie tromboemboliche, in queste non è controindicata la contraccezione ormonale, e non serve alcun esame per valutare la possibile assunzione della terapia contraccettiva ormonale, ma si puo’ ricorrere alla minipillola. Sapete cos’è?

È composta solamente da progesterone e deve essere assunta costantemente senza nessuna interruzione. Come la pillola combinata, il meccanismo principale consiste nell’inibizione dell’ovulazione, ma possiede anche la capacità di creare un ambiente sfavorevole all’annidamento dell’embrione e al passaggio degli spermatozoi. L’efficacia è comparabile a quella della pillola estroprogestinica.

Rispetto alla pillola estroprogestinica, sopra descritta, ha meno effetti sul sistema cardiocircolatorio e può essere assunta anche subito dopo il parto poiché non interferisce con l’allattamento.

Anche in questo caso, non c’è protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili. Può provocare l’interruzione delle mestruazioni che possono poi ricomparire dopo assunzione prolungata. È quindi soprattutto indicata per le donne per cui è controindicata l’assunzione di estrogeni.

E invece per chi odia ricordarsi che quotidianamente deve assumere un metodo contraccettivo cosa possiamo consigliare? L’anello vaginale!!!

Si tratta di un piccolo anello di plastica morbida e flessibile costituito da materiale atossico e non irritante, privo di lattice e silicone. Contiene un basso livello di estrogeni e progestinici che vengono rilasciati in modo costante inibendo l’ovulazione.

Va posizionato in vagina ed ha una efficacia di tre settimane; alla quarta settimana va rimosso e avviene la mestruazione. L’efficacia è molto alta. Inoltre, rimanendo posizionato per 3 settimane, ha il grande vantaggio di non doversi ricordare di assumerlo giornalmente e il rilascio di ormoni non varia in caso di disturbi gastro-intestinali.

Se invece non si ha confidenza con la propria vagina, ma il mio consiglio è iniziare a pensarci …si può pensare al cerotto transdermico, che è un vero e proprio cerotto che si applica sulla pelle. Va cambiato ogni settimana, per tre settimane consecutive, a cui seguono 7 giorni di pausa durante i quali avviene la mestruazione.

Questo sistema rilascia ormoni estrogeni e progestinici, assorbiti attraverso la cute, che impediscono l’ovulazione. Il cerotto dovrebbe essere posizionato in una zona non esposta ai raggi solari in quanto gli ormoni sono sensibili alla irradiazione con UV e quindi l assorbimento sarebbe notevolmente ridotto riducendo efficacia contraccettiva.

Sia anello che cerotto sono indicati in caso di intolleranze ad eccipienti della pillola, come per esempio il lattosio.

Ma esistono metodi anche per chi non sopporta assolutamente un tipo di contraccezione ormonale estrogenica o comunque non desidera la somministrazione vaginale o transdermica. Vedete per ognuna c’è la sua soluzione. I metodi consistono o nella apposizione sottocutanea di un impianto a base di etonogestrel (solo progestinico) che rilascia tale progestinico in maniera costante per 3 anni ed è estremamente efficace, molto usato in Inghilterra nelle giovani donne che hanno avuto gravidanze indesiderate e abusano di alcool che ridurrebbe estremente efficacia contraccettiva della pillola standard

Il secondo metodo puo’ essere la IUD medicata al LNG, o spirale intrauterinba medicata, che è un dispositivo, generalmente a forma di T, che viene inserito nell’utero della donna da un ginecologo. La spirale può essere lasciata in posizione per diversi anni e non necessita di particolare cura o di controlli periodici da parte del medico. Puo’ durare dai tre ai cinque anni a secodna del metodo scelto , ed è raccomandata nella contraccezione adolescenziale anche dalla American Pediatrics Assiociation.

Gli ormoni progestinici sono contenuti in una membrana che li rilascia gradualmente nella cavità uterina per impedire la fecondazione dell’ovulo. Ha il grande vantaggio di rimanere stabile per anni.

Quindi hai mai pensato di utilizzare una contraccezione che ti renda libera da gravidanze indesiderate e che abbia anche tanti altri vantaggi medici? Nonostante il contraccettivo ideale non esista ancora, sono disponibili diverse soluzioni che possono soddisfare le necessità di quasi tutte le donne. Essendo veri e propri trattamenti farmacologici, indipendentemente da quale si sceglie, è necessario un controllo periodico da parte del proprio ginecologo ed è opportuno anche tener conto della concomitante assunzione di altri farmaci o integratori che ne potrebbero limitare l’efficacia.

E ricordiamoci che il principe azzurro non esiste e che i contraccettivi ormonali sono estremamente efficaci nel prevenire una gravidanza indesiderata, ma non proteggono in alcun modo da malattie sessualmente trasmissibili, quindi ricordiamoci anche il condom!!!

#sempreconilsorriso…vostra DocVale

Chi sono

Sono un medico specializzato in Ginecologia e Ostetricia, mi occupo di procreazione medicalmente assistita, aiuto le coppie a coronare il loro grande sogno di diventare genitori e le donne ad ascoltare e conoscere il proprio apparato sessuale.

Navigazione Veloce

Dottoressa Valeria Valentino © 2022. P. IVA 02357340500. Tutti i diritti riservati. Privacy Policy - Cookie Policy